La Kraftwerk Cup è del Pedrengo

Al termine della due giorni di sfide è Pedrengo Basket ad alzare il trofeo dell’edizione 2019 della Kraftwerk Cup, evento tenutosi in occasione dei trent’anni del Boça Basket ’89, società organizzatrice ed ospitante.

29092019-IMG_0621-2

I giallo-neri hanno sconfitto il Lussana Basket nella serata di sabato al termine di un match vivace ed incerto (90-89 il finale), il quale si è deciso soltanto al termine dell’overtime grazie alla tripla di Fumagalli negli ultimi secondi di gioco. Già durante i tempi regolamentari Pedrengo aveva tentato l’allungo, vanificato poi sia da alcune palle perse e sia dalla caparbietà di un Lussana trascinato dalle giocate di Lorenzi, Falconetti e Compagnoni, i quali hanno fallito l’aggancio decisivo con i liberi sbagliati da Giavazzi.

L’altra sfida della prima serata è stata poi Boça Basket ’89 – Scanzorosciate, anch’essa decisa solo nei secondi finali ed in questo caso in favore dei bianco-verdi: dopo un avvio più che positivo, il Boça ha avuto a che fare con alcuni problemi di gioventù di un roaster che presenta diverse novità rispetto alla stagione passata, il quale però mostra personalità e buoni margini di miglioramento. Decisivi sono stati due veterani della squadra, Gaiti ed Avino, i cui canestri realizzati nell’ultimo minuto sono valsi il successo per 65-61.

Le gare domenicali sono invece valse la classifica finale del torneo: nella finalina del 3/4 posto Scanzorosciate si è imposto sul Lussana con il risultato di 88-75, mentre Pedrengo ha fatto la voce grossa in finale superando il Boça con il finale di 86-58 in una sfida dominata sin dal primo quarto e sostanzialmente mai messa in discussione.

Oltre alle premiazioni dedicate alle quattro squadre, sono stati riservati riconoscimenti per il miglior giocatore di ciascuna di loro, il miglior giovane e l’MVP del torneo: quanto ai primi per il Lussana è stato premiato Falconetti, per Scanzorosciate Ubiali, Gaiti è stato il migliore per il Boça mentre per la vincitrice Pedrengo è stato scelto Fumagalli. Il premio di miglior giovane del torneo è stato invece conferito a Giavazzi del Lussana, mentre il premio MVP è stato conferito a Bossi del Pedrengo.

L’evento è stata infine un’importante occasione per le quattro squadre di confrontarsi con rivali di livello e prendere le misure a pochi giorni ormai dall’inizio del campionato: tutte e quattro, infatti, militeranno nel medesimo girone di Promozione, potendo così avere occasioni di rivalsa nel corso della stagione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...